Sui minori stranieri non accompagnati (MSNA): Il contesto nazionale e quello della Puglia

Vota questo articolo
(0 Voti)

Abstract

Nell’ambito delle politiche di accoglienza e integrazione degli immigrati, il Parlamento italiano è intervenuto più volte sulla disciplina delle tutele nei confronti dei minori stranieri non accompagnati. Nel 2017 è stata approvata una legge organica sui minori stranieri presenti in Italia, che ha modificato la normativa in materia con l’obiettivo di rafforzare le tutele nei confronti dei minori e garantire un’applicazione uniforme delle norme per l’accoglienza su tutto il territorio nazionale. Per sostenere le attività di accoglienza dei minori da parte dei comuni è stata riconosciuta a tutti i minori non accompagnati la possibilità di accedere ai servizi territoriali, finanziati con il Fondo nazionale per le politiche ed i servizi dell’asilo (Ex SPRAR oggi SIPROIMI). Il D.L. 113/2018, inoltre, ha disposto che, al compimento della maggiore età, i neo maggiorenni richiedenti asilo rimangano nel SIPROIMI fino alla definizione della domanda di protezione internazionale. La presente nota offre uno ‘spaccato’ della condizione dei minori stranieri non accompagnati (MSNA), osservando il contesto nazionale e quello della Puglia.

Informazioni aggiuntive

  • Anno: 2019
  • Area ricerca: Territoriale
  • Curatore: Mastrorocco
Letto 133 volte

©2019 IPRES - Istituto Pugliese di Ricerche Economiche e Sociali
Piazza Giuseppe Garibaldi, 13 - 70122 Bari - Tel. +39 080 5228411 - Fax +39 080 5228432 - P. IVA 00724660725
E-mail: ipres@ipres.it - PEC : ipres_certificata@pec.it - www.ipres.it - Contatta lo Staff

Image
Certificazione di Qualità UNI EN ISO 9001:2015 - Certificato n. 21827 rilasciato da Certiquality Privacy Policy
Progettazione struttura e contenuti: Fausto Cirrillo - Realizzazione: Fausto Cirrillo - Xama

Search

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok